Lingue straniere e CLIL

Oggi viviamo in una società cosmopolita, in continua trasformazione, dove è necessario abbattere le barriere territoriali e sentirsi “cittadini del mondo”.

La conoscenza delle lingue non solo arricchisce il proprio bagaglio culturale, ma costituisce oggi un valore aggiunto nello studio, nel mondo del lavoro, nella società.

Uno degli obiettivi che l’Unione Europea intende perseguire per ogni cittadino europeo è l’apprendimento di almeno due lingue straniere oltre alla lingua madre, iniziando preferibilmente in età precoce:

Scuola Primaria

 Scuola Secondaria di Primo grado

  • Gemellaggi linguistici (Gemellaggio con Dresda)
  • Progetto Sprachenday – giornata linguistica
  • Corrispondenza epistolare con studenti di madre lingua (tedesco/inglese)
  • Certificazioni KET (per l’inglese) e FIT (per il tedesco)
  • Moduli sperimentali CLIL storia/geografia/scienze- inglese
  • Moduli sperimentali CLIL storia/geografia/scienze- tedesco