Consiglio dell’Istituzione

Il Consiglio dell’Istituzione dell’ Istituto Comprensivo di Avio è cosi composto :

DIRIGENTE SCOLASTICO

  1. TIZIANA CHIARA PASQUINI

COMPONENTE GENITORI

  1. CREAZZI IVANO PRESIDENTE
  2. CAVAGNA SONIA
  3. SALVETTI DANIELA
  4. SLOMP ALESSANDRA
  5. PERICOLOSI LORETTA

COMPONENTE PERSONALE DOCENTE

  1. SECCHI PAOLA
  2. EMANUELLI GIUSEPPE
  3. MATTEI SILVANO
  4. DI SANTO MARIA CHIARA
  5. LATINO MASSIMILIANO

COMPONENTE PERONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO, AUSILIARIO E ASSISTENTE EDUCATORE

  1. BERLANDA LUCIA

COMPONENTE ESTERNA

  1. CAVAZZANI LORENZA
  2. CAZZANELLI MARTINA

CdI nomine eletti

STRALCIO DELLO STATUTO DELL’I.C. DI AVIO

Art. 6 Composizione, durata in carica, individuazione e nomina del consiglio dell’Istituzione

  1. Il consiglio dell’Istituzione è composto da 14 membri così suddivisi:a) il dirigente dell’Istituzione;b) 5 rappresentanti dei docenti;c) 5 rappresentanti dei genitori;d) 1 rappresentante del personale amministrativo, tecnico, ausiliario e assistente educatore;e) 2 rappresentanti del territorio.
  2. Il consiglio dell’Istituzione è regolarmente costituito a partire dall’elezione delle componenti elettive e le riunioni sono valide purché sia presente la maggioranza dei membri di cui al comma 1.
  3. Il consiglio dell’Istituzione dura in carica tre anni scolastici; successivamente resta in carica limitatamente allo svolgimento dell’attività di ordinaria amministrazione fino all’insediamento del nuovo consiglio, la cui elezione deve effettuarsi entro sessanta giorni dalla scadenza. L’insediamento del nuovo consiglio deve aver luogo entro trenta giorni dalla proclamazione degli eletti.
  4. Tutti i membri del consiglio dell’Istituzione restano in carica per la durata dell’organo purché conservino i requisiti per l’elezione e la nomina.
  5. Il dirigente dell’Istituzione fa parte di diritto del consiglio dell’Istituzione.
  6. I rappresentanti dei docenti, dei genitori e del personale amministrativo, tecnico, ausiliario e assistente educatore sono eletti secondo i criteri e le modalità indicati nel regolamento provinciale previsto dall’art. 22, comma 5 della legge provinciale n. 5 del 2006.
  7. I rappresentanti del territorio partecipano ai lavori del consiglio con diritto di voto e sono individuati:

–          il primo dal Comune di Avio, scegliendolo possibilmente tra coloro che abbiano particolare competenza e sensibilità nei confronti della scuola;

–          il secondo nella persona di un rappresentante di un’Istituzione pubblica o di un’associazione culturale del privato sociale operante nell’ambito del Comune di Avio. Tale Istituzione pubblica o associazione culturale del privato sociale è individuata dal consiglio dell’Istituzione.

  1. Il responsabile amministrativo dell’Istituzione partecipa alle riunioni del consiglio in qualità di esperto delle questioni amministrative e con funzioni di segretario, senza diritto di voto; il responsabile amministrativo eletto rappresentante della propria componente fa parte del consiglio con diritto di voto e svolge anche le funzioni di segretario.
  2. Il presidente è eletto, nel corso della prima seduta, dal consiglio dell’Istituzione a maggioranza assoluta dei suoi componenti, fra i membri della componente genitori.

 

Art. 7 Funzioni del consiglio dell’Istituzione

  1. Il consiglio dell’Istituzione rappresenta l’organo di governo dell’Istituzione e ha compiti di indirizzo, programmazione e valutazione delle attività dell’Istituzione.
  2. Nel rispetto delle funzioni e delle responsabilità degli organi dell’Istituzione e in particolare delle scelte didattiche definite dal collegio dei docenti, il consiglio adotta tutti i provvedimenti ad esso attribuiti dalla legge ed in particolare approva:
  3. a) lo statuto;b) il regolamento interno;c) il regolamento sui diritti e i doveri degli studenti e le mancanze disciplinari degli studenti;d) gli indirizzi generali per l’attività, la gestione e l’amministrazione dell’istituzione;e) il progetto di istituto;f) la carta dei servizi;g) il bilancio, previo esame del programma annuale di gestione che contiene i criteri adottati per la formulazione delle previsioni di entrata e di spesa, gli interventi e gli obiettivi che, in coerenza con il progetto di istituto, si intendono perseguire nell’anno finanziario a cui si riferisce il bilancio; h) il conto consuntivo;i) il calendario scolastico per gli aspetti di sua competenza;l) gli accordi di rete con altre istituzioni scolastiche e formative provinciali;m) le attività da svolgere in forma collaborativa con i comuni e le comunità;n) gli accordi di programma, le convenzioni, le intese con soggetti pubblici e privati.
  4. Il consiglio dell’Istituzione, nell’esercizio dei compiti di indirizzo, programmazione e valutazione dell’attività dell’Istituzione, esamina la relazione di cui al successivo art. 8, comma 6.
  5. Le deliberazioni del consiglio dell’Istituzione, qualora non diversamente specificato dal presente statuto o dalla legge, sono prese a maggioranza dei membri presenti, mentre il numero legale per la validità delle sedute corrisponde alla maggioranza dei componenti.